efootball pes 2020

Foto Roberto d'eugenio per articoli.jpg PES 2020 si caratterizza per la quantità di contenuti messi a disposizione del giocatore e per esaltare il calcio in tutte le sue sfaccettature. Uno dei motivi che gli ha permesso negli anni di essere uno dei più amati in assoluto, è la condivisione del divertimento con gli amici. Le partite e i duelli che si riescono a svolgere di persona e online sono spesso impareggiabili quanto a risate.

Oltre a questo aspetto però a noi interessa approfondire i contenuti e le peculiarità di eFootball PES 2020, cosa che andiamo a fare qui di seguito.

Tutte le novità introdotte:

Iniziamo a farlo partendo da una delle novità più importanti introdotte, rispetto al passato, ossia la modalità Matchday. Si tratta di un torneo online strettamente legato alle partite di cartello della settimana di calcio reale in cui ci troviamo, durante la stagione 2019-2020. Essa prevede la scelta di una squadra da supportare, vincendo le partite, potendo eventualmente arrivare a giocarsi la finalissima trasmessa in streaming su eFootball PES 2020, in caso di risultati ottimi.

Poi c’è la Master League, dove oltre alla classica competizione è stato aggiunto qualche interessante elemento narrativo. Infatti, oltre alla scelta della squadra bisogna selezionare le sembianze anche dell’allenatore. Fra questi ci sono leggende del passato come ad esempio Diego Armando Maradona e Johan Cruijff. Egli viene coinvolto anche durante la competizione, con spezzoni di interviste e video in cui si definiscono gli obiettivi del team, creando così una forma di personalizzazione. La competizione in sé poi resta sempre allettante per gli appassionati di calcio.

Un’altra delle novità più gradite, della nuova versione di PES, è il cosiddetto Finesse dribbling. Esso rappresenta un sistema di controllo di precisione, che utilizza entrambe le levette analogiche e permette di eseguire mosse speciali con cui provare a lasciare l’avversario sul posto, spesso con risultati positivi.

Le impressioni del gameplay:

Novità a parte, durante la prova di eFootball PES 2020 ho avuto modo di constatare alcune cose interessanti. Ad esempio l’ottima intelligenza artificiale del pc, che con le sue squadre propone temi offensivi di vario tipo, non ripetendo le stesse giocate d’attacco, come in passato, ma simulando meglio quello che può essere il comportamento di un vero giocatore. Questo permette di effettuare un allenamento più che valido, nelle sfide contro di esso.

Oltre alle competizioni prima citate, ci si può confrontare anche nelle amichevoli, nei campionati e nelle coppe tradizionali, senza tralasciare la modalità Diventa un Mito.

Un’altra cosa che stupisce è la cura dei dettagli, conseguita anche grazie alla concessione di alcune licenze, come ad esempio quella stretta con la Juventus. Per questo disputare una partita all’Allianz Stadium non lascia indifferenti, sia per l’ambiente perfettamente riportato sia per i giocatori della vecchia signora. Il livello di realismo però non si limita solo ai grandi club, infatti anche nella nostra serie A la veridicità delle sembianze, perfino dei giocatori meno noti, è davvero importante.

Infine, per gli amanti di questi aspetti tecnici segnalo la presenza della telecronaca in lingua italiana, fatta anche quest’anno da Fabio Caressa e Luca Marchegiani.

Tiriamo le somme: pregi e difetti

Fra gli aspetti positivi di eFootball PES 2020 segnalo un gameplay fluido e divertente, arricchito dalle novità inserite, che hanno reso ad esempio la Master League più realistica. Molto bello anche il finesse dribbling, che risulta difficile da padroneggiare, ma davvero remunerativo se usato a dovere.

Per quanto riguarda i giocatori, gli attaccanti sanno essere molto efficaci, anche dalla distanza, mentre i portieri limitano al massimo le incertezze fra i pali, a differenza del passato.

La grafica è un vero e proprio piacere per gli occhi, inoltre la modifica al design del menù, con la presenza di uno sfondo viola e un numero limitato di icone fra cui scegliere le modalità di gioco, rappresentano aspetti notevoli.

Fra le note negative c’è il fatto che le opzioni di gioco sono rimaste più o meno quelle del passato. Inoltre, degli aspetti possono essere ancora affinati, come in alcuni frangenti dove la forza delle giocate tende a diminuire. Si tratta comunque di dettagli perché nel complesso il gioco, se siete amanti del calcio, vi farà divertire eccome.

La telecronaca regala momenti simpatici ed emozionanti, ma alcune volte si dilunga eccessivamente in commenti ripetitivi e non esattamente contestualizzati rispetto al match che si sta facendo.

Detto questo parliamo di un gioco che riesce a catturare la vera essenza del calcio e che bisogna assolutamente provare.

efootball pes 2020 votazioni

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.