Foto Roberto d'eugenio per articoli.jpgLa febbre per il nuovo capitolo del gioco di calcio più amato per eccellenza è molto alta e ormai ci siamo: FIFA 19 è pronto ad invadere i nostri salotti di casa e ad animare le sfide fra amici. La versione demo è già disponibile e propone un assaggio intenso della modalità Calcio d’inizio e della Champions League, potendo selezionare fino a 10 tra le migliori squadre d’Europa, fra cui sono presenti la Juventus, il Real Madrid, la Roma e il PSG. La data ufficiale dell’uscita del gioco (prevista su Playstation 4, PC, Xbox One E Nintendo Switch) è il prossimo 28 settembre, ma la prova della versione demo ci ha dato già spunti interessanti, che andiamo a vedere qui di seguito.

Gameplay FIFA 19:

Durante il gameplay ci si rende subito conto che FIFA 19 ha migliorato lo sviluppo delle azioni di gioco e le ha rese più credibili rispetto al passato, inoltre si segnalano una risposta ai comandi più efficace e movimenti diversi per ogni situazione.

Il sistema dei passaggi è stato migliorato, ora per direzionarli verso un compagno di squadra diventa importante la postura del corpo, infatti se si cerca di fare passaggi irrealistici la palla risulta imprecisa o corta. E’ molto importante dosare anche la pressione da effettuare sul pulsante per realizzare un tiro, con l’introduzione del Timed Finishing (ossia un doppio tocco sul pulsante) che richiede un corretto tempismo per rendere le conclusioni più pericolose. Ovviamente trovare il giusto timing richiede un adeguato allenamento sul campo.

La grafica è di alto livello e le sembianze dei giocatori sono riprodotte con precisione maniacale, sia per quanto riguarda i volti che per quanto attiene alle movenze. Fra le modalità di gioco selezionabili c’è il viaggio, potendo fare carriera con il personaggio di Alex Hunter e l’introduzione di altri protagonisti. Non mancano tutti i principali campionati (inclusa la Seria A) e le maggiori competizioni come ad esempio la Champions League.

I 10 migliori attaccanti della serie A:

Detto del gameplay le altre informazioni che possiamo avere su FIFA 19 riguardano i valori in campo (espressi considerando come punteggio massimo 100), come ad esempio i 10 migliori attaccanti del campionato di Serie A in valore assoluto.

In testa a questa classifica, come era naturale attendersi, c’è il 5 volte pallone d’oro Cristiano Ronaldo, il nuovo attaccante della Juventus ha un valore di 94, dietro di lui Gonzalo Higuain, la punta del Milan ha un valore di 88, segue poi a pari merito un terzetto di tutto rispetto: Mauro Icardi dell’Inter, Dries Mertens del Napoli e Ciro Immobile della Lazio, tutti a quota 87. Al sesto posto fra i bomber c’è Edin Dzeko della Roma con 85, poi Mario Mandzukic della Juventus e Alejandro Gomez dell’Atalanta con 84, chiudono Zaza del Torino e Luis Alberto della Lazio a 82.

La top 10 dei dribbler di FIFA 19:

Oltre ai valori assoluti il gioco assegna ai calciatori anche un valore nelle singole abilità, quindi la velocità, la forza, il tiro e quant’altro. In questo caso andiamo a vedere quali sono i calciatori che possiedono il miglior dribbling in tutti i campionati e secondo i valori assegnati da EA Sports.

Al primo posto di questa speciale classifica figura Lionel Messi, l’attaccante argentino del Barcellona possiede una valutazione pari a 96. Al secondo posto c’è il brasiliano Neymar del PSG con 95, poi Eden Hazard del Chelsea con 94 e Isco del Real Madrid con 92. A seguire c’è un pari merito addirittura a 5 (con Luca Modric del Real Madrid, Paulo Dybala e Douglas Costa della Juventus, Lorenzo Insigne del Napoli e Coutinho del Barcellona) che possiedono un punteggio di 91. Chiude questa classifica Dries Mertens del Napoli il cui valore è di 90.

Conclusioni: pregi e difetti

Si tratta della versione di FIFA più completa di sempre, sia per valori in campo che per qualità grafiche e tecniche. La fluidità del gioco è stata sicuramente aumentata e stupisce, così come le sembianze dei calciatori. L’impatto del Timed Finishing sui tiri possiede dei pro e dei contro, perché se da un lato quando viene ben utilizzato risulta devastante, dall’altro alcuni player potrebbero far fatica ad utilizzarlo adeguatamente.

Fra gli aspetti negativi si segnalano le collisioni fra i giocatori, sicuramente migliorabili dal punto di vista grafico, così come anche altri dettagli da registrare, ma questo è naturale perché la versione demo ha sempre qualcosa in meno rispetto alla versione finale.

La telecronaca in versione demo è solo in lingua inglese, quindi il giudizio in merito resta sospeso fino all’uscita della versione definitiva. Ma a parte questi aspetti il gioco è davvero completo e gli amanti del calcio saranno molto soddisfatti delle novità introdotte e per quanto sono realistici i valori in campo delle squadre. 

Voto (in attesa di conferma dal gioco ufficiale): 9

Articoli simili
Latest Posts from AleCovaBlog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.