Dark Soul Remastered si propone, come si intuisce dal titolo, come una rivisitazione evoluta e attualizzata alle console odierne di quello che è un gioco storico e fra i più importanti della scorsa generazione. Esso propone delle ambientazioni con una forte identità storica, ciò rende la comprensione della trama e delle sue sfaccettature non facile per il giocatore, ma sicuramente la risoluzione degni enigmi da decifrare è avvincente. Dark Soul Remastered rappresenta un mondo cupo, dove i nemici sono spesso spaventosi in un gioco di luci ed ombre di buona qualità, inoltre possiede una notevole fluidità di gioco, con l’utente portato ad andare costantemente alla ricerca della competizione.

Dark Soul Remastered

La giocabilità:

Il primo impatto con il gioco fornisce subito emozioni forti, bisogna recuperare il classico equipaggiamento per lanciarsi in un’avventura dura e senza fronzoli. Le armi, gli scudi, la magia e gli spazi angusti dove agire e attaccare gli avversari restano dei punti focali di questo titolo.

L’atmosfera di Dark Soul Remastered è tetra come da tradizione della terra dei lord, ma trasmette anche magia e passione per le lotte allo stato puro, senza dimenticare la presenza di un design solido e affascinante.

Quando si inizia l’avventura bisogna scegliere la classe del nostro personaggio fra dieci diverse opzioni (il guerriero, il viandante, il ladro, il bandito, il cavaliere,  il cacciatore, il piromante, lo stregone, il discriminato e il chierico). Tale passaggio è importante perché determina molte cose del personaggio, incluse le sue abilità, l’armatura, le armi e quant’altro. Si segnala che il personaggio risponde piuttosto bene ai comandi dati mediante il controller anche se si vede ancora un po’ di legnosità nell’attuare i movimenti, forse a causa di animazioni non aggiornatissime.

La moneta per portare a termine ogni tipo di operazione, ottenere armi e quant’altro, è rappresentata dalle anime accumulabili lungo il percorso e perse in caso di morte. Nello sviluppo del gioco non vengono fornite indicazioni precise sul percorso da seguire, ma deve essere il giocatore a comprendere gli indizi forniti tramite gli scenari che questo titolo propone.

Le meccaniche di Dark Soul Remastered sono rimaste invariate rispetto al passato, ma c’è una miglioria tecnica capace di accordare con maggiore armonia i move set offensivi delle nostre armi, grazie a cui realizzare 2 tipi di attacco: uno leggero e uno pesante.

Il multiplayer e il gioco online:

La componente visiva rappresenta uno dei comparti a cui si è lavorato di più, ma anche il gameplay è stato rinnovato, in particolare per quanto attiene all’online. Qui sono stati implementati i server dedicati alla stabilizzazione del gioco via internet, con l’introduzione della possibilità di giocare in 6 in contemporanea, cosa che rende il multiplayer molto interessante.

Ogni giocatore può evocare gli altri tramite una chiave di accesso, questo vale anche per utenti di livelli diversi rispetto al proprio (sia superiori che inferiori), infatti i parametri vengono adattati per consentire la fattibilità di questa iniziativa.

Dark Soul Remastered prevede anche la presenza di arene per mettere in atto le cosiddette sfide death match tre contro tre. All’atto pratico dell’esperienza di gioco molti degli utenti in rete sembrano amare gli attacchi alle spalle, quindi un consiglio è quello di avere sempre gli occhi aperti ed essere pronti a questa evenienza.

Conclusioni pregi e difetti:

Sicuramente Dark Soul Remastered crea l’effetto nostalgia e la voglia di giocarci che ci si attenderebbe, anche se ci sono diverse cose che ci sono sembrate perfezionabili.

Fra i pregi segnaliamo il prezzo di lancio sicuramente favorevole, il mondo fantasy mostrato in modo interessante grazie ad una bella atmosfera e la buona giocabilità anche online. Il comparto sonoro è molto buono e capace di rendere ancor più forte quella sensazione magica e al tempo stesso di pericolo che si avverte costantemente.

Fra i difetti annoveriamo la presenza di colori a volte troppo saturati che rischiano di dar fastidio in alcuni frangenti e il fatto che non sono state introdotte novità assolute in grado di dare una sferzata al gioco rispetto al passato. Inoltre a livello grafico la qualità dell’immagine in movimento mostra delle lacune, soprattutto durante i rapidi spostamenti della telecamera.

Ad ogni modo si tratta di un gioco assolutamente meritevole d’interesse da parte degli utenti, per le sue qualità legate alle ambientazioni e alla storia, ma anche per la sua capacità di farci immedesimare nello spirito battagliero che si respira provandolo. Voto: 7.5

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.