Curare i disordini psicosomatici con l’ipnosi significa rivolgersi con finalità terapeutiche alle alterazioni emotive sottese ai sintomi, quali ansia, depressione, aggressività ecc… centrando la terapia sulla dinamica di tali alterazioni, più che sui sintomi che ne sono il riflesso. Il significato dell’ipnositerapia dei disordini psicosomatici può essere compreso alla luce delle principali acquisizioni della Medicina psicosomatica, intesa come approccio olistico alla Medicina, all’intera personalità del malato, della cui emotività si deve sempre tener conto. La semplice soppressione del sintomo, senza il concomitante lavoro per la risoluzione del conflitto emotivo, può determinare a volte l’inattesa comparsa di un sintomo di sostituzione. Perciò di solito l’approccio più completo alla malattia psicosomatica si ha combinando l’ipnosi con l’indagine psicoterapeutica. In certi casi di malattia psicosomatica, quando non è possibile attuare col paziente una ricerca diretta alle cause emotive sottese ai sintomi, vengono allora impiegate delle procedure che mirano ad abolire, ridurre, sostituire o dislocare i sintomi, manipolandoli direttamente unitamente all’ansia che li alimenta. La bibliografia sull’ipnositerapia dei disordini psicosomatici ha raggiunto ormai proporzioni considerevoli. Nei disturbi gastrointestinali sono compresi ulcere gastroduodenali, gastritecronica, colite, costipazione, bruciori di stomaco, iperacidità…Le connessioni tra tali mal funzioni digestive ed emozioni sono state ampiamente descritte in letteratura. Il paziente deve capire il meccanismo del suo malessere e come gli stimoli emotivi non siano solo la causa dei suoi sintomi, ma li mantengono in uno stato di cronicità.

Oltre ai disturbi gastrointesinali sono state prese in esame tachicardie, extrasistole,ipertensioni arteriose, cefalee, emicranie…
Tra i disturbi respiratori è stata particolarmente oggetto di attenzione l’asmabronchiale, nella cui eziopatogenesi i fattori psichici agiscono un ruolo dominante.
Tra i disturbi urinari trattati favorevolmente con l’ipnositerapia appare in primopiano l’enuresi notturna, disturbo particolarmente frequente in età pediatrica.
Tra i disturbi sessuali sono state favorevolmente trattate vaginismo, frigidità ed
impotenza, sterilità, dismenorrea, eiaculazione precoce…
Tra i disturbi cutanei le forme curate con l’ipnosi sono l’eczema, alopecia areata, erpete semplice, pruriti, orticaria ,verruche…
Tra i disturbi neuromuscolari sono stati favorevolmente trattati con ipnositerapia tic, balbuzie, contratture anche associate a disfunzioni articolari, quale torcicollo, lombalgia, sciatalgia, non sostenute da lesioni obbiettivabili degne di nota.

Il trattamento dei disordini psicosomatici è ottenuto con una combinazione d’ipnosi e psicoterapia, per meglio affrontare il materiale inconscio svolto con il paziente in stato di trance.
Per informazioni o per un consulto con la dott.ssa, lasciate un messaggio a questo LINK nel modulo contatti in fondo alla pagina, specificando dove avete letto l’articolo. Grazie.
Articoli simili
Latest Posts from AleCovaBlog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.