Moto GP 2018 è un titolo adrenalinico ed emozionante per chi ama il rombo dei motori su due ruote che sfrecciano in pista. Questa versione, che si rinnova ogni anno come da tradizione, non si limita affatto ad una miglioria grafica e ad un aggiornamento dei piloti e delle varie case costruttrici, ma presenta anche numerose novità in materia di meccaniche di gameplay. A livello pratico durante le corse le moto risultano saldamente ancorate al suolo e si percepisce il loro peso, con i movimenti della guida mostrati in modo scrupoloso, specie se si utilizza la visuale della telecamera posta sul casco del pilota.

Le cadute sono state rese più realistiche rispetto al passato e i contatti fra i piloti sono più vigorosi, dunque i corpo a corpo risultano avvincenti. Un’altra introduzione positiva riguarda il degrado dei pneumatici, che possono fare la differenza nei duelli fra i piloti, specie nei tratti finali dei gran premi. Inoltre si segnala una differenza sensibile fra i diversi terreni, ossia fra l’asfalto, la ghiaia, l’erba e la sabbia, che inevitabilmente condizionano la moto in modo diverso. Questo titolo propone anche un tutorial, diviso in tre categorie in base alle difficoltà, che aiuta i piloti meno esperti a familiarizzare con lo stile di guida del gioco e molto altro, tutto ciò fornendo preziosi consigli e aiuti nella guida (rappresentati ad esempio dalla frenata assistita).

Moto GP 2018

Nella modalità carriera si punta a raggiungere il top:

Fra le varie opzioni di gioco offerte da MOTO GP 2018 c’è la modalità carriera, che consente di scalare le categorie partendo dalla cosiddetta Redbull Rokies Cup, che rappresenta quella più bassa, fino ad arrivare alla categoria GP, la più alta come facilmente intuibile. Il giocatore qui può occuparsi attivamente della gestione tecnica della moto, che rappresenta una parte integrante di come “modellare” il proprio pilota. Questo avviene operando sulle varie componenti della moto, sull’elettronica e le varie mappature, potendo salvare ogni modifica, oppure ci si può affidare all’ingegnere per svolgere tale operazione in base alle indicazioni fornite.

La costruzione del mezzo va di pari passo con la crescita delle qualità di guida del protagonista, con il gioco che spinge l’utente a migliorare costantemente per quanto riguarda l’accelerazione, la giusta posa per affrontare le curve e tutto ciò che serve per perfezionare lo stile di guida. Per ottenere tanti punti bisogna migliorare la gestione del gas, dei freni e della posizione in sella, questo accade dando il massimo in ogni gara. Infine, nella carriera è possibile acquisire esperienza nei vari circuiti ad una velocità ridotta, prima di buttarsi nei GP veri e propri in cui si va a tutta birra. 

Moto GP 2018

Il multiplayer online:

Pure chi ama il multiplayer online può dare sfogo al suo divertimento in MOTO GP 2018, unendosi a sessioni già attive o creando competizioni private facendo partecipare fino ad un massimo di 12 utenti. Si tratta di una possibilità particolarmente interessante per sfidare i propri amici in confronti serrati ed appassionanti. Anche qui è possibile, prima di ogni gara, stabilire il setup della propria moto ed effettuare tutte le modifiche desiderate a livello di gomme, elettronica e quant’altro. Inoltre, per tenere traccia di tutti i risultati conseguiti durante il gioco, è stata introdotta la sezione MotoGP ID, in modo da poter tentare di batterli avendo un riferimento. 

Conclusioni: pregi e difetti: 

Partendo dagli aspetti positivi di Moto GP 2018 non si possono non ci citare i fantastici aspetti grafici, con i volti dei piloti e le livree realizzate con minuziosi dettagli, rese ancor più unici dalle telecamere poste sui cupolini, che fanno sembrare di essere a pochi centimetri dall’asfalto e dagli avversari. Uno dei pochi difetti grafici è rappresentato dal pubblico e dai box, non ancora realizzati con qualità come ci si aspetterebbe vedendo quanto bene sono invece riprodotti i piloti e le moto. Il feeling nella guida è di ottimo livello, sicuramente ci si diverte a fare sorpassi e staccate, potendo inoltre regolare lo stile guida, insomma questi aspetti risultano convincenti. Per quanto attiene al numero di contenuti proposti al giocatore forse potevano essere maggiori e andare aldilà delle tradizionali modalità Gran Prix, prove a tempo e campionato. Ma al netto di questo si tratta di un titolo davvero molto solido, coinvolgente e godibile, che riesce ad esaltare chi ama le moto e ad insegnare tutti i segreti di una guida impeccabile e al limite. Voto: 8

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.