Rad Rodgers è un platform run-and-gun che punta sulla nostalgia, infatti si tratta di un titolo con molti riferimenti culturali tipici degli anni 90, che mira a farci rivivere la nostra infanzia senza fronzoli, e parla di un giovane ragazzo (Rad) che passa troppo tempo davanti alla sua console, alla quale ha dato il nome Dusty, tanto da essere risucchiato nella tv e diventare il protagonista di un gioco tutto suo. Questa avventura è contraddistinta da un umorismo marcato, con la presenza vivace di Dusty, amico robotico e fedele di Rad, con la trama che forma un game play decisamente tipico, in grado di cogliere nel segno. Andiamo allora a vedere come si sviluppa in concreto questo gioco.

Rad Rodgers è un platform run-and-gun che punta sulla nostalgia, infatti si tratta di un titolo con molti riferimenti culturali tipici degli anni 90

Trama e giocabilità:

Lo scopo di Rad Rodgers è quello di raccogliere quattro distinti pezzi di un medaglione che consentono l’accesso al livello successivo, tali pezzi sono nascosti all’interno del livello e non è nota la loro posizione, quindi l’unico modo per trovarli è esplorare, senza l’ausilio di mappe o altro.

I livelli (9 in totale) sono coloratissimi e richiedono di combinare le proprie abilità per raggiungere quello seguente, infatti Rad può saltare, sparare con il mitra in ogni direzione e raccogliere armi speciali, mentre l’amico può aggrapparsi a pali e tubi oppure sferrare potenti colpi da terra, spazzando così via il nemico. E’ da sottolineare il fatto che sconfiggere i nemici utilizzando le armi da fuoco risulta un piacere, specie per quei giocatori che amano tale tipo di approccio sparatutto.

La difficoltà dei vari livelli a volte è disomogenea, con missioni estremamente difficili, dove non si può commettere il minimo errore, pena la sconfitta, ed altre decisamente più abbordabili. In alcuni frangenti Dusty, l’amico di avventura del protagonista, dovrà incunearsi in portali dimensionali per risolvere alcune piccole sequenze e permettere a Rad di proseguire la sua avventura liberando la strada da ogni imprevisto (come possono esserlo ad esempio la caduta di un masso o la risoluzione di un enigma).

Rad Rodgers è un platform run-and-gun che punta sulla nostalgia, infatti si tratta di un titolo con molti riferimenti culturali tipici degli anni 90

Oltre ai livelli tradizionali in Rad Rodgers ci sono anche quelli bonus, in cui si presentano enormi boss da abbattere o in alternativa divertenti livelli in cui si devono compiere azioni avvincenti, come ad esempio rimbalzare da una piattaforma all’altra, emulando uno stile di gioco che ricorda quello di Sonic.

Il feeling che si ottiene durante il gioco è sicuramente molto positivo e spinge il player a proseguire per più tempo possibile, anche se il tutto viene stroncato forse un po’ troppo velocemente, data la durata limitata dei livelli e di quella complessiva del gioco. Infine, si segnala che la raccolta dei segreti e degli oggetti lungo il percorso va a migliorare anche il punteggio del gioco, che in un certo senso ricorda (in stile vintage) quelle che sono oggi le moderne classifiche online in cui confrontarsi anche con gli altri giocatori.

Conclusioni: pregi e difetti:

A livello di design Rad Rodgers è un po’ elementare, senza lasciar spazio ad eccessivi guizzi, anche se questa rappresenta una tipicità degli anni 90, quindi per qualcuno potrebbe rappresentare un pregio più che un difetto, ma in generale per quanto attiene alla grafica qualcosina di più si poteva fare di sicuro.

Di contro la concezione e lo sviluppo di Rad Rodgers catturano molto bene lo spirito dei titoli di azione di una volta, l’estetica è stata modernizzata ma lo spirito è rimasto quello. Per questo possiamo dire che si tratta di un gioco d’azione e di piattaforme davvero piacevole, con la tipicità dello scorrimento laterale. Inoltre va rimarcata la comicità del gioco, a tratti brillante, con doppi sensi a sfondo sessuale e varie chicche da cogliere durante i dialoghi. I frame grafici alcune volte risultano un po’ ballerini, mentre la colonna sonora è di pregevole fattura, con musiche che richiamano appositamente gli anni a cui si sono ispirati gli sviluppatori.

Insomma, si tratta di un gioco che sicuramente rappresenta un gioiellino per gli amanti dell’old school, mentre coloro che prediligono l’azione nuda e cruda lo troveranno soddisfacente solo a tratti, ma le peculiarità migliori di Rad Rodgers restano i colori e l’allegria, che senza dubbio conquistano. Voto 8.

Articoli simili
Latest Posts from AleCovaBlog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.