Foto mia per articolijpgOggi parliamo del Gear S2 classic, smartwatch prodotto dalla Samsung. Gli smartwatch sono prodotti tecnologici che dividono l’opinione delle persone, chi li trova inutili, chi una volta provati non ne può più fare a meno, e chi è indeciso e non riesce a capire se comprarlo o no, io faccio parte della seconda categoria ma ovviamente l’utilità di questo oggetto è soggettiva e varia da persona a persona…

Gear S2 Classic

Avendo un mestiere in un azienda che non mi permette di usare il cellulare e neanche l’auricolare durante le ore di lavoro, mi ha convinto ad acquistare uno smartwatch che mi consentisse di poter vedere comunque le notifiche e le chiamate. Dopo aver ponderato parecchio, la mia scelta è caduta sul Gear S2 Classic. Dopo averlo testato per molto tempo ritengo che sia un buon prodotto ed esteticamente di buona fattura, metallo per la parte sopra e plastica sotto, ma cosa importante adatto anche a polsi sottili come il mio. Una volta connesso al cellulare (con l’applicazione Gear) nel mio caso un S7 edge, ho potuto cominciare ad usarlo.

Non ho notato disconnessioni dal telefono fino a 7-10 metri e le notifiche arrivano sempre puntuali, basta spuntare nel menu impostazioni (dell’applicazione Gear) le applicazioni che ci interessano in questo modo non perderemo neanche un messaggio..Il Gear S2 Classic è certificato IP68 resiste ad acqua e polvere, ha una ghiera girevole con la quale si può accedere ai widget e ai collegamenti delle applicazioni. Ci sono poi tantissimi programmi e quadranti nello Store di Samsung, moltissimi a pagamento ma anche gratuiti. Di notte è possibile monitorare anche il sonno, mentre di giorno i passi fatti e le calorie bruciate. Nella confezione è presente il caricatore con cavo, la base magnetica per la ricarica e un cinturino di ricambio per polsi piccoli e manuali vari.

Ora vediamolo nel dettaglio:
OS: Tizen per wearable.
Batteria: E’ da 250mAh al litio e mi ha sorpreso piacevolmente come durata, con l’uso che ne faccio io (ricevo parecchie notifiche da varie chat Whatsapp, chiamate, ecc .) riesco a fare quasi due giorni…Per ricaricarla basta appoggiare il Gear S2 alla sua base magnetica compresa nella confezione.
Display: E’ circolare, un Super Amoled da 1.2 pollici con risoluzione di 360×360 pixel  ha una buona definizione e il testo si riesce a leggere abbastanza bene unico limite le sue dimensioni. 
Chiamate: Possono essere accettate o rifiutate con uno swipe a destra o sinistra, ovviamente per parlare con l’altra persona bisognerà usare il cellulare visto la mancanza di uno speaker interno, cosa da tenere in considerazione per chi invece vorrebbe rispondere con lo smartwatch. Chi avesse questa esigenza deve prendere la versione 3G. 
Processore e ram: Proc. dual core da 1.2GHz, 512MB di memoria RAM.
Memoria interna: E’ di 4gb, nella quale possiamo memorizzare applicazioni e musica in formato mp3. Per la musica collegando al Gear S2 classic delle cuffie Bluetooth la si può ascoltare senza l’uso del cellulare cosa d’avvero comoda per chi fa sport, ma anche per chi vuole ascoltarla mentre va al lavoro.
Connettività: NFC, Wi-Fi 802.11 b/g/n e Bluetooth 4.1. Quando il collegamento Bluetooth non è disponibile il Gear si connette alla rete Wi-Fi…
Sensori: Accelerometro, Giroscopio, Battito Cardiaco, Luminosità, Barometro..
Notifiche: Si può rispondere alle varie notifiche anche senza usare il cellulare direttamente dallo smartwatch, (Wathsapp, sms, telefonate con messaggi preimpostati che possono essere composti da noi, anche vocalmente selezionando l’icona del microfono).

Conclusioni:

Sperando di aver elencato tutte le sue funzioni concludo dicendo che dal mio punto di vista il Gear S2 classic è un ottimo smartwatch che nasce per i cellulari Samsung ma può essere usato anche con altre marche di telefoni, viene prodotto anche nella versione Sport con cinturino in plastica, e lo consiglio a chi ha l’esigenza di non perdere notifiche importanti anche al lavoro, senza tirare fuori dalla tasca il cellulare, o anche nella vita quotidiana, sicuramente non rimarrete delusi.

Articoli simili
Latest Posts from AleCovaBlog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.